';

MOSCOW KHODYNKA PARK

PARCO A IMPATTO ZERO CON I SUONI DAL MONDO
Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIN
Share
Tagged in
Description
Nel cuore di Mosca, sull’area di un ex aeroporto militare, il Khodynka Park vuole ridefinire il modello di parco sostenibile e contempoaraneo integrato alla comunità moscovita internazionale. Il design del nuovo parco urbano si ispira alla natura del luogo introducendo tipologie verdi tipiche dei parchi della città, che fanno da contraltare a nuove funzioni e a architetture urbane con un linguaggio moderno, semplice ma dirompente. Tra gli edifici sono previsti anche un museo di arte contemporanea, un centro commerciale e una nuova fermata della metropolitana, Khodynskoe Pole, quest’ultima oggetto di un originale intervento paesaggistico: i due ingressi del metrò, distanti circa 800 metri l’uno dall’altro, saranno collegati da uno “squarcio” nel terreno che darà luce agli spazi interrati del metrò. Il rigido freddo invernale è interpretato come un’opportunità: specchi d’acqua si trasformeranno in piste di pattinaggio e le collinette in discese per lo snowboard. Infine la pista d’atterraggio verrà interpretata come un enorme pentagramma, una sorta di boulevard della musica, dove i visitatori avranno la possibilità di ascoltare i suoni provenienti da altre città del mondo, creando così un legame internazionale con il parco, permettendo di recuperare la funzione originale di questo ex aeroporto: quella di collegamento. Non più via cielo, ma attraverso i suoni che viaggiano nell’etere.
Reference

Mauro Panigo, as former General manager Land, with the Group MCArchitect  Thomas Schonauer, Leftloft , CC79;  for  JSC INTECO and MOSCOW CITY

Award: Winnner Project of ‘Khodynskoe Park International Competition’

 

Tasks

Design projetc

Surface:  35000 mq

Place & Period:  Moscow, 2012

Credit: MCA Architects & CC79 archive images

Info

I progetti di portfolio qui rappresentati sono stati svolti da Contemporary Urban o singolarmente dai partner di Contemporary Urban - Alberto Zavatta, Mauro Panigo e Francesca Soro, in forma individuale e/o in collaborazione con altri professionisti/società - come specificato nel dettaglio nella sezione “Reference” di ciascuna scheda-progetto.